La qualità come punto in comune: A Little Market si racconta

/ federico

Ciao Sara, ci spieghi un po' gli inizi di A Little Market Italia e qual'è il suo obiettivo oggi?

Tutto è iniziato nel 2008, quando i due fondatori, Nicolas D’Audiffret e Nicolas Cohen, hanno incontrato Igor Gaignault, specializzato in articoli per la tavola in ardesia nel sud-ovest della Francia. Nonostante il successo delle sue opere, Igor non aveva alcuna esperienza commerciale ed era veramente poco preparato nel campo della tecnologia.

I due decidono quindi di aiutarlo vendendo porta a porta o nei mercatini. Internet poteva essere uno strumento potente per le vendite, ma l’offerta delle piattaforme internazionali non dava la giusta visibilità a prodotti unici come quelli fatti a mano. E soprattutto, non univa una comunità locale altamente creativa e vivace.

Nel 2009, i due soci creano a little Market, una piattaforma dedicata all'acquisto e vendita di creazioni fatte a mano: gioielli, abbigliamento, pelletteria, accessori. Sul sito è disponibile di tutto. Gli artigiani possono accedere gratuitamente e creare il proprio negozio, controllandolo in maniera indipendente: dalla gestione dell’inventario ai prezzi e le spedizioni, non correndo alcun rischio. a little Market prende una piccola commissione (5%) sulle vendite.

Da sempre il nostro Paese si è distinto nel mondo per la creatività dei prodotti e la qualità dei materiali. A little Market vuole valorizzare gli oggetti fatti a mano in Italia, fornendo una vetrina per i piccoli creatori che sia a loro dedicata e abbia gli stessi obiettivi: promuovere la creatività dei piccoli, pensando in grande!

Per questo a little Market crede nella promozione locale, nella meritocrazia e nel mantenere il contatto umano tra i creatori, la comunità e il team stesso della società, promuovendo le creazioni non solo online, ma organizzando anche occasioni di incontro fisico vere e proprie durante mercatini, eventi formativi e incontri informali.

A little Market vuole sostenere le micro imprese e rivitalizzare il mercato dei prodotti di artigianato dei creatori locali, mettendoli in contatto con gli acquirenti tramite una piattaforma ad essi interamente dedicata.

Che analogie credi che ci siano tra A Little Market e Camaloon?

Abbiamo subito capito di essere anime affini, ci siamo infatti avvicinate a Camaloon per la qualità dei prodotti, essendo questa una prerogativa anche dell’offerta presente a little Market.

Che tipo di prodotti personalizzati avete scelto per A Little Market, che uso ne farete?

Abbiamo scelto spille, totebag, adesivi e magneti per fornire ai nostri creatori del materiale promozionale unico da utilizzare durante gli eventi. La qualità offerta da Camaloon ci ha conquistate subito e, nel momento di scegliere il fornitore, non abbiamo avuto dubbi!

calamite personalizzate a little market

Quant'è importante oggigiorno la personalizzazione intesa come possibilità per differenziarsi?

Con noi di a little Market, parlando di questo argomento, sfondi una porta aperta! Per noi lasciare il segno è importantissimo sia come brand, sia per tutto quello che riguarda i creatori che utilizzano la nostra piattaforma. Vogliamo essere contagiosi e diffondere il verbo della creatività italiana: ci sono migliaia di creatori che realizzano prodotti unici fatti a mano e la nostra missione è quella di aiutarli.

comments powered by Disqus