Camaloon.com is not taking orders and the company behind it stopped all operations in September 2022. The company is going through a bankruptcy procedure.

Come vendere su Pinterest

Vendere su Pinterest

Vendere su Pinterest può aiutare il tuo brand a raggiungere un target nuovo e ad aumentare la tua visibilità.

Perché chi ti scopre su Pinterest, potrà essere incuriosito e andare a sbirciare anche il tuo sito e i tuoi social network. Maggiori visite, se ben gestite, si traducono in maggiori probabilità di concludere una vendita.

Così metti in moto un circolo virtuoso che ti può aiutare a raggiungere tutti gli obiettivi del tuo negozio.

In Italia ci sono circa 5 milioni di utenti che usano la piattaforma; magari non sono grandi numeri come quelli di Facebook e Instagram, ma vedremo che Pinterest ha un potenziale anche maggiore.

In questa guida capiamo meglio come vendere su Pinterest e perché la tua azienda non può perdere un’occasione in più per farsi notare.

Cos’è Pinterest?

pinterest

Pinterest è una piattaforma che permette agli utenti di trovare idee e ispirazioni; quando trovano delle immagini che sono di loro gradimento, i pin, le possono salvare ed organizzare nella loro bacheca (board).

Si tratta di una sorta di motore di ricerca che lavora soprattutto sulle immagini e che permette di organizzarle e salvarle in base ai propri interessi.

Per quello che riguarda i contenuti, su Pinterest ormai si trova di tutto. Dalle idee per arredare la cameretta, alle ricette e ai prodotti personalizzati per il brand.

Spesso le persone finiscono con l’innamorarsi di un’idea che li colpisce al primo sguardo e scoprono di desiderare qualcosa che non immaginavano; vedremo che questa è una condizione ideale per i business, perché la predisposizione all’acquisto è altissima in queste condizioni.

Perché Pinterest è un ottimo strumento di vendita e marketing?

strumenti di vendita

Le persone non comprano più prodotti, ma esperienze. Quando fanno un acquisto non vogliono più sapere solo le caratteristiche tecniche o il prezzo, vogliono lasciarsi ispirare dal brand.

In quest’ottica, nessun social network è meglio di Pinterest!

Le persone che arrivano sulla piattaforma infatti, vengono con un desiderio specifico e alla ricerca di idee. In questo senso la loro propensione all’acquisto è di molto superiore rispetto ad altri social media.

Pensa ad una mamma che digita “idee per festa di compleanno a tema bambina”, ad esempio.

Arriva su Pinterest per cercare immagini di decorazioni per feste, ma allo stesso tempo avrà bisogno di comprare tutto ciò che le occorre per realizzare il party in casa.

Secondo studi di Pinterest, le persone sulla piattaforma spendono in media l’80% in più al mese rispetto ad altri social media.

Anche per quel che riguarda il marketing, Pinterest ha una marcia in più rispetto ad altri social media.

Il tasso di condivisione sulla piattaforma è alto, perché si tratta di fare un’azione che non richiede impegno. Quando un utente gradisce un pin, infatti, lo salva sulla sua bacheca per ritrovarlo in futuro. In automatico questa azione rende il pin visibile anche agli altri utenti.

Anche il traffico alle proprie pagine che deriva da Pinterest è interessante, perché come abbiamo visto si tratta di utenti con predisposizione all’acquisto molto alta.

Prepara il tuo marchio a vendere su Pinterest

Vendere su Pinterest

Vediamo passo passo ciò che dovrai fare prima di iniziare a vendere i tuoi prodotti su Pinterest.

Determina il tuo pubblico di destinazione

Come per gli altri social, anche su Pinterest shop è indispensabile partire dall’identificazione dei tuoi potenziali clienti.

Cerca di capire a quali utenti vuoi rivolgerti e quali sono i loro desideri e bisogni. Solo così, infatti, sarai in grado di creare contenuti che attirano l’attenzione dei potenziali clienti.

Crea il tuo account

Esistono due tipi di account, quello personale e quello aziendale.

Se hai un e-commerce e vuoi vendere i tuoi prodotti, sarà meglio optare per l’account aziendale; anche perché è gratuito e ha tante funzioni aggiuntive!

Solo con l’account per negozio potrai usare strumenti come Pinterest analytics e gli annunci.

Anche se avevi creato un profilo Pinterest personale, non preoccuparti!

Puoi passare al profilo aziendale e non perdere così i contenuti già pubblicati.

Collega il tuo e-commerce al sito

Solo in questo modo avrai la possibilità di utilizzare poi Pinterest analitycs per studiare le performance del tuo negozio.

Se utilizzi Shopify puoi collegare il negozio in modo molto semplice ed iniziare subito a visualizzare i tuoi prodotti su Pinterest. La piattaforma associa in automatico un tag al tuo sito, che serve per monitorare il traffico al sito e le conversioni.

Attraverso questo collegamento potrai registrare ogni volta in cui un cliente fa un acquisto e capire come suddividere ogni fonte di vendita o contatto.

Per questo motivo è fondamentale collegare Pinterest e sito Shopify; perché così avrai uno strumento indispensabile di analisi dei dati, che ti permetterà di capire in che percentuale le maggiori entrate o la visibilità vanno attribuite alla piattaforma.

Scegli le immagini giuste

Quello che devi curare con maggiore attenzione su Pinterest è il mondo legato alle foto. Si tratta, infatti, di un social visual, in cui per attrarre l’attenzione i contenuti fotografici sono fondamentali.

Assicurati che le immagini abbiano la giusta dimensione, un design accattivante e che siano in linea con il marchio. Se non hai le competenze necessarie per gestire questo aspetto, meglio affidarti a dei professionisti.

Le foto che riscuotono maggiore successo sono quelle che insegnano qualcosa, come ad esempio i tutorial per il trucco, le ricette o le guide di tutti i tipi. Oppure le foto che ispirano, come le idee per l’arredamento della casa o le citazioni. O chi racconta la storia del marchio o del prodotto, quando ad esempio vengono mostrati i dietro le quinte dell’azienda.

Come vendere su Pinterest in dettaglio

Vendere su Pinterest

Adesso che abbiamo chiarito in che modo iniziare ad usare Pinterest, scendiamo nel dettaglio per capire come vendere su Pinterest se gestisci un marchio o un e commerce.

Concentrati su Pinterest SEO

Abbiamo già detto che la piattaforma è come un motore di ricerca per immagini che ispirano.

Ecco perché dovrai concentrarti sull’ottimizzazione delle parole chiave delle tue foto, per essere certo che i potenziali clienti possano trovare i tuoi prodotti.

Pinterest è un ottimo canale soprattutto se il tuo e-commerce non ha marchi famosi. Secondo uno studio della piattaforma, infatti, l’80% dei pinners ha scoperto un prodotto nuovo o un brand su Pinterest.

Questo significa che gli utenti non fanno una ricerca specifica per prodotti di brand noti, ma sono disponibili a lasciarsi ispirare dalle immagini; catturando la loro attenzione quindi, potrai farti notare e spingere nuovi clienti a fare acquisti sul tuo e-commerce.

Organizza i pin in bacheche

Una volta che inizi a pubblicare i tuoi pin, sarà meglio che li raggruppi in bacheche tematiche sul tuo profilo.

In questo modo i potenziali clienti avranno le idee chiare sul tipo di prodotti che vende il tuo negozio e renderai la loro navigazione più semplice.

Strategie per vendere su Pinterest i tuoi prodotti

Vendere su Pinterest

Se hai un negozio o un e-commerce, Pinterest può rappresentare un canale molto interessante per incrementare la vendita dei tuoi prodotti.

Oltre alla promozione attraverso una strategia organica, sarà bene che tu conosca le ulteriori funzionalità che la piattaforma ti offre.

Rich Pin

Rich pin

Per aumentare le tue conversioni, puoi utilizzare i rich pin. Si tratta dei pin dettagliati, che contengono altre informazioni oltre alla descrizione dell’immagine.

Quando colleghi il tuo account con il sito Shopify, i pin ricavano in automatico i dettagli dal tuo sito; così non dovrai perdere tempo ad inserire gli elementi sulle immagini.

Esistono 4 tipi di rich pin:

  • Prodotto: ideali per chi gestisce un ecommerce, perché permettono di indicare prezzo e disponibilità. Viene inserito un link al sito, quindi i potenziali clienti interessati possono atterrare direttamente sul tuo sito.
  • Ricette: perfette per food blogger o chi ha un negozio nel mondo degli alimentari. All’immagine possono essere aggiunti ingredienti e ricetta.
  • Articoli: opzione interessante per quei siti che hanno un blog. Possono essere aggiunte note come l’autore o il link ai contenuti.
  • App: perfetto per i negozi che vogliono promuovere la loro applicazione, perché gli utenti possono scaricarla senza lasciare Pinterest.

Pin sponsorizzati

Pin sponsorizzati

Come per le altre piattaforme, anche per Pinterest esiste un modo per sponsorizzare i propri contenuti.

Con un account aziendale, infatti, puoi impostare campagne di sponsorizzazione dedicate per le tue foto più interessanti. Ti basta stabilire target e obiettivo e poi andare a selezione budget e durata della campagna.

In questo modo aumenti la visibilità del tuo negozio e hai più probabilità che i tuoi prodotti vengano notati.

Visualizza le statistiche dei pin sul tuo profilo

Pinterest analystic

Tra le funzionalità più importanti dei social, c’è sicuramente la parte che riguarda l’analisi delle campagne pubblicitarie.

Con pinterest analitycs hai la possibilità di misurare i tuoi risultati e il ritorno sull’investimento.

Grazie a questa funzionalità puoi capire se gli strumenti che hai utilizzato hanno effettivamente portato a nuove vendite.

Allo stesso tempo puoi analizzare i dati dei tuoi clienti per imparare a conoscerli ancora meglio.

Questo è fondamentale per creare delle campagne sempre più specifiche con cui attrarre l’attenzione degli utenti.

Tutti i negozi di successo ricorrono all’analisi dei dati su chi ha effettuato acquisti presso la loro attività.

FAQ – come vendere su Pinterest

Vendere su Pinterest

Come aprire un negozio su Pinterest?

Se hai già un negozio su Shopify, non ti resta che aprire un account business su Pinterest e collegare le due piattaforme.

Abbiamo visto che tutti i negozi dovrebbero assolutamente aprire un account su Pinterest, perché si tratta di un modo molto efficace per incentivare gli acquisti.

Abbiamo anche analizzato i passaggi da compiere per iniziare: dalla creazione del tuo account, agli strumenti per strutturare la tua bacheca.

Segui i nostri consigli e inizia a sfruttare tutte le potenzialità di Pinterest per far conoscere il tuo ecommerce!

Come creare una vetrina su Pinterest?

Creare una vetrina su Pinterest ti permette di mettere in risalto le tue foto e far capire subito le cose che crei come autore.

In sostanza puoi scegliere 5 tra le tue bacheche e creare una vetrina che scorre sul tuo profilo. Le foto visualizzate sono 8, quindi scegli bacheche in cui hai almeno 8 pin. Se hai collegato il tuo sito Shopify a Pinterest, puoi facilmente ricavare i contenuti dalla fonte principale.

Per farti un esempio, sarà come quando guardi un menu al ristorante. Attraverso le foto su Pinterest potrai accrescere la tua presenza sulla piattaforma e le vendite.

Come si crea un profilo su Pinterest?

Grazie alla lettura di questo articolo, saprai gestire la parte iniziale legata alla creazione del profilo su Pinterest con facilità.

Ti basta creare un account e collegare il sito Shopify a Pinterest. Grazie alla piattaforma puoi trasferire i contenuti direttamente dal sito Shopify, senza perdere tempo a scrivere le descrizioni.

Si tratta di uno strumento semplice e veloce per iniziare a promuovere i tuoi prodotti.

Decidi quali cose pubblicare e sarai pronto per le tue nuove vendite!

Quanto costa pubblicare su Pinterest?

Pubblicare e vendere su Pinterest è gratuito.

Ti sarà richiesto un pagamento solo per la promozione a pagamento, come i pin sponsorizzati ad esempio.

Ma una volta che analizzerai il ritorno sull’investimento, sicuramente ti renderai conto che hai raggiunto nuove vendite o maggiore visibilità grazie alla sponsorizzazione.

Vedrai che si tratta di uno strumento di vendita molto efficiente, perché mette in campo una formula di successo in cui ad ogni contatto vengono proposte idee che lo ispirano e lo stimolano a comprare.

Conclusioni

Pinterest

In questa guida ti abbiamo dato tutti i consigli di cui avevi bisogno per vendere su Pinterest i prodotti del tuo negozio.

Abbiamo visto che Pinterest è un canale con potenzialità molto interessanti, pur avendo un numero di utenti inferiore ad altri social.

Pinterest dà nuova visibilità alla tua attività, anche se non è ancora famosa. Perché grazie al meccanismo di ricerca nella piattaforma potrai farti trovare da tanti nuovi acquirenti in cerca di ispirazione.

Mettere in vetrina i tuoi prodotti su Pinterest ti permette di stimolare il traffico al tuo sito e alle tue pagine social. Ma ti permette anche di vendere direttamente i tuoi prodotti agli utenti che apprezzano i tuoi contenuti.

Nel nostro articolo abbiamo analizzato ogni step importante in questo processo; dalla creazione dell’account al collegamento con Shopify, fino alla pubblicazione e alla vendita.

Si tratta di uno strumento con cui metti in moto un circolo virtuoso che ti aiuterà a raggiungere i risultati che desideri.

Ecco perché se gestisci un negozio fisico o un ecommerce, non devi assolutamente escludere questo canale di vendita nelle tue campagne di marketing.

Una volta che avrai iniziato a creare i tuoi contenuti su Pinterest, non riuscirai più a smettere!

Camaloon usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Leggi la nostra politica dei cookie per saperne di più. Continuando nel sito stai accettando le condizioni. Grazie! Close