Merchandising con lettering

/ federico

Il progetto Lettering da Torino nasce nel 2012, partendo dal lettering urbano della città della Mole per poi estendersi anche in altre città italiane, esportando il format grazie ad altri curatori che ne stanno seguendo le orme.

Con i lettering più interessanti rintracciati in città Silvia, art director di ‘puntuale’ e ideatrice del progetto, ha effettuato un ridisegno vettoriale, progettando grafiche di forte impatto visivo e stampando diversi supporti.

Tra i vari supporti Silvia ha scelto anche le spille opache e dorate, e le sacche.

Come avete pensato di realizzare una linea di merchandising legata a questo progetto?

La linea è nata con l’intento di trasformare in qualcosa di concreto ciò che Lettering da Torino sviluppa online: i lettering più interessanti sono ridisegnati vettorialmente e quindi analizzati per la loro forma e somiglianza con font esistenti. Si tratta di un lavoro piuttosto specifico e comprensibile soprattutto da chi si occupa di grafica, che però può diventare funzionale come merchandising, grazie a visual di forte impatto che incuriosiscono e pongono l’attenzione dell’acquirente su un aspetto della città che solitamente passa inosservato.

Come si sposa il lettering con prodotti come spille e gym bag?

La singola lettera diventa il fulcro della personalizzazione: grande, colorata, spesso tridimensionale, talvolta ripetuta in una composizione più complessa. Chi vede la varietà di soggetti presenti è facilmente portato a cercare l’iniziale del proprio nome o una lettera particolarmente significativa; un cartellino informativo aiuta poi a far capire che la lettera è stata rintracciata in un punto specifico della città, invogliando l’acquirente a recarsi in quel luogo per ammirare l’insegna a cui la pin o la sacca sono ispirati.

Pensate di creare un'altra linea di prodotti?

Il tentativo è quello di aggiungere sempre qualcosa di nuovo, in modo da fornire un’ampia gamma di oggetti tra cui scegliere. Gli oggetti più recenti, come le sacche, vengono inizialmente stampate in poche copie e regalate ai sostenitori di lunga data del progetto, dopodiché, se hanno ottenuto un riscontro positivo, vengono ristampate in quantità maggiore e messe in vendita.

Avete già ricevuto un feedback da questi prodotti?

Finora le persone sono state soddisfatte e incuriosite dal progetto, rimanendo piacevolmente colpite da finiture e varietà dei prodotti realizzati. Le pin hanno sempre un buon successo sia nella finitura opaca, molto apprezzata, che in quella dorata, che rimanda immediatamente al colore delle insegne più antiche di Torino.


comments powered by Disqus