Micro-intervista con Ale Giorgini

/ federico

-1.jpg

Presentati in due linee

Mi chiamo Ale e per vivere disegno quello che ho nella testa. Solitamente si tratte di folle di persone collegate fra loro in maniere apparentemente casuale. Proprio come nella vita reale.

Parlaci dei tuoi gusti (Musica, cinema, passioni)

Amo il cinema, penso lo si capisca da buona parte dei miei lavori. Ascolto di tutto, soprattutto il mio cane che abbaia. Per rilassarmi mi metto ai fornelli. Mangerei pizza tutti i giorni. Vorrei vivere al mare. Magari un giorno apro un pizzeria sulla spiaggia.

Ti abbiamo conosciuto bene durante Illustri, soddisfatto dell'esperienza?

Qualcuno ha definito ILLUSTRI come la "mostra dell'anno". Il riscontro che ha ottenuto è stato davvero incredibile, sicuramente inaspettato nei numeri. Dire che sono soddisatto è poco. Lo siamo talmente tanto, che stiamo lavorando al futuro della mostra.

Che prodotto ti piacerebbe disegnare per Camaloon?

Un servizio di piatti

Da dove viene la tua ispirazione?

Succede che qualcosa che attrae il mio sguardo diventi semplicemente lo stimolo per iniziare a disegnare. Ma l'ispirazione non esiste: è il frutto di allenamento e duro lavoro.

Qual’è il tuo artista preferito, famoso o no?

Dovrei elencartene troppi.

Come procedi per creare? (Ambiente, stimoli, manie)

Sono piuttosto mattiniero. La matita è il primo strumento con cui do vita al disegno. Una volta costruita l'immagine, tutto diventa digitale: scansiono la matita, traccio le linee in illustrator, coloro e definisco ombre, texture e crome in photoshop. L'unico elemento costante rimane sempre la musica in sottofondo (che spengo solo quando devo scrivere le mie storie a fumetti) e la mia cagnolina Betty che è tutto il giorno in studio con me ad assistermi.

Sappiamo che parteciperai Back2back, cosa ci dobbiamo aspettare?

Sono davvero contento di poter partecipare a questo evento in compagnia di straordinari colleghi. La squadra messa in campo da Picame, è davvero incredibile: Mauro Gatti, Jacopo Rosati, Francesco Poroli, Gloria Pizzilli, Giordano Pilipo, Giulia Sagramola e molti altri. Inoltre io e Gloria saremo impegnati in un live painting su una tela di quattro metri per due. Non posso svelare nulla di quello che abbiamo pensato di realizzare, posso solo dire che sarà davvero una serata "originale".

Raccontaci un aneddoto, personale o professionale ;)

Qualche tempo fa ho realizzato un'illustrazione dedicata al film The Blues Brothers che ho postato sulla mia pagina facebook. L'immagine è arrivata agli occhi di Tom "Bones" Malone, uno dei componenti della band del film che mi ha scritto chiedendomi dove poteva acquistare quel poster perchè lo voleva assolutamente. É un onore sapere che ora quel poster fa bella mostra di sé a casa Malone.

Cos’è per te Camaloon?

Il modo per poter avere sempre addosso colore e creatività.

Ultimo commento

Ci mangiamo una pizza?

Per Camaloon ha adattato le sue illustrazioni a spille, calamite, adesivi e magnifiche skins per iPhone. Date un'occhiata alla sua galleria qui.

Le spille di Ale Giorgini per Camaloon


comments powered by Disqus