Micro-intervista con Mauro Gatti

/ federico

Abbiamo conosciuto Mauro grazie alla mostra di Illustri dello scorso dicembre presso la Basilica Palladiana a Vicenza. Quando abbiamo visto i suoi lavori applicati ai nostri prodotti ci siamo resi conto che era sbocciato un amore, e in effetti tuttora si continua a vedere questo feeling proprio nella sua galleria con la sua serie Super Best Friends. per Camaloon ha disegnato spille, calamite, adesivi con forma personalizzata e le nostre nuovissime magliette.

Cactus di Mauro Gatti

You never know when love is coming your way

Super best friends


Presentati in due linee
Direttore creativo di giorno e illustratore di notte. Amante dei cani, del buon cibo e di tutto ciò che fa sorridere. Mi piace disegnare cose buffe sempre, soprattutto durante le riunioni e ho la fortuna di essere riuscito a fare della mia passione il mio lavoro.


Parlaci dei tuoi gusti (Musica, cinema, passioni)
Storicamente sono un amante del rock ma negli anni ho sviluppato una passione per il progressiv rock (es. Explosions in The Sky o Mogwai) che è la colonna sonora perfetta per le nottate di disegno. Sul cinema sono onnivoro anche se le mie radici sono radicate nel neorealismo e nella mia sfegatata passione per Alberto Sordi. Avendo una moglie consulente e cuoca di alimentazione naturale non posso non citare il fatto che amo il cibo sano e gustoso e che i nostri 3 cani mi regalano grandi soddisfazioni :)


Fatti una domanda, datti una risposta!
Questa è un po’ Marzulliana :) Dove mi vedo tra 10 anni? Ad illustrare libri per bambini, possibilmente in un paese dove le persone si conoscono tutte per nome.


Che prodotto ti piacerebbe disegnare per Camaloon?
Tatuaggi temporanei, vi prego fateli!


Da dove viene la tua ispirazione?
Dall’essere metodico (a differenza dell’immagine stereotipata del creativo in stato lisergico), dal riuscire a ritagliarmi spazi di silenzio dove le idee possono trovare uno spazio per venire a galla e chiaramente da Internet, il database più completo di tutto ciò che può aiutare a stimolare la nostra creatività.

Qual'è il tuo Social Network preferito?
Facebook, lo trovo un eccezionale strumento di networking e promozione del proprio lavoro (e anche pazzeggio :)


Come procedi per creare? (Ambiente, stimoli, manie)

Amo lavorare la notte perché il telefono non squilla e non ci sono distrazioni, a quel punto ho tutto il tempo che voglio per rilassarmi e trovare un’idea che mi piace. Poi trasferisco tutto a matita su un foglio di carta e valuto la strada migliore. Scansiono e “ricalco” per arrivare poi al progetto finito al quale aggiungo texture e dettagli.

Raccontaci un aneddoto, personale o professionale ;)
Nei giorni in cui ho 2 o 3 idee creative da trovare mi trasformo in una sorta di sonnambulo che fa delle azioni tipo muoversi e mangiare ma con la mente occupata in altre faccende. La cosa fa ridere tantissimo Giusy che nei giorni di self-brainstorming creativo mi paragona ad un robot :)

Cos’è per te Camaloon?
Un esempio di come la creatività possa assumere diverse forme ed essere indossata, un modo diversi di essere social ;)

Ultimo commento
Bhè, grazie dell’intervista e un saluto al mio camaleonte preferito :D
comments powered by Disqus