La pixel art conquista le spille

/ federico

Nonostante i miglioramenti in campo tecnologico e visivo, che ci permettono di creare pressoché qualsiasi tipo di arte digitale usando smartphones e tablets, sembra che parallalemente da un po' di tempo stia tornando di moda un tipo di arte che dede la sua origine ai computer e ai primi software di edizione grafica. Si tratta dell'arte pixel.


La pixel art (Termine creato nel 1982) è un'espressione di arte digitale creata mediante programmi di edizione grafica, si tratta di immagini create con pixels, niente meno che piccoli quadratini che compongono l'immagine.

Molti di voi si ricorderanno dei primi videogiochi dove i loro protagonisti, personaggi come Mario Bros, attraverso le grfiche pixelate a 16 bits han fatto innamorare molti giocatori, al punto che si sono trasformati in proprie icone.
Questa tecnica, anche se attiva da decenni, si sta rinventado, basti pensare solo ai lavori di Michael B. Myers Jr che, pixel per pixel, ha disegnato icone contemporanee come Steve Jobs, i personaggi di Star Wars o i protagonisti della serie Lost.

Steve Jobs Pixel Tribute by Michael Myers

Questo stile, inizialmente è piuttosto semplice e conferisce ai soggetti che vengono trattati con questa tecnica un aspetto retro-nostalgico. Oggi è vista come una vera e propria corrente artistica che si muove dall'iconologia alla paesaggistica. Una forma d'arte che può essere molto semplice o estramente articolato (Date un'occhiata ai lavori del collettivo eBoy!).

Molti dei nostri clienti si sono innamorati della pixel art e ogni volta che creano dei prodotti con questo stile non possono fare a meno di farceli vedere. (la foto di copertina ne è un chiaro esempio).


Anche i nostri artisti non sono da meno, tra gli amanti della pixel art troviamo Lyona, Gerald Bear o Eden Cat che hanno creato vere e proprie chicce a base di pixel.


Eccone un esempio:

heart con pixeles

comments powered by Disqus