Camaloon.com is not taking orders and the company behind it stopped all operations in September 2022. The company is going through a bankruptcy procedure.

Strategia social media marketing: come crearne una efficace?

Mettere a punto una strategia social media marketing veramente efficace non è semplice. È il risultato di un insieme di azioni che seguono una linea comune, al fine di raggiungere l’obiettivo individuato.

Oggi infatti i social network sono imprescindibili per una comunicazione aziendale efficace. Essi consentono di raggiungere direttamente i clienti e migliorare la conoscenza del marchio.

Diversi studi hanno infatti dimostrato che 9 italiani su 10 trascorrono almeno un’ora di tempo al giorno sulle piattaforme social media più famose.

Durante questo arco di tempo essi possono essere “raggiunti” dai contenuti pubblicati sulla pagina. Per questo motivo i canali social di un’azienda sono considerati degli strumenti di marketing fondamentali.

Capita però spesso di imbattersi in pagine aziendali di scarsa qualità, del tutto incapaci di trasmettere il messaggio aziendale.

Gestire autonomamente i profili social non è infatti raccomandabile se non si ha la giusta esperienza.

Significa di fatto lasciare alla propria concorrenza una fetta di utenza che inevitabilmente sarà più attratta da chi è in grado di portare avanti una comunicazione veramente efficace.

Essere presenti sui social non è infatti più sufficiente come fino a una decina di anni fa. Oggi è fondamentale riuscire a comunicare in maniera diretta ed efficace.

Il concetto può sembrare piuttosto articolato soprattutto per chi non ha grande dimestichezza con i social media. Ad ogni modo, prestando attenzione e mettendoci impegno, diventerà tutto più semplice.

Di seguito trovi le informazioni utili per elaborare il tuo piano di social media marketing: seguendo tutti i passaggi sarà possibile ottenere i risultati sperati.

Cosa è una strategia social media marketing?

creare una strategia social media marketing efficace

Iniziamo con il definire cosa è una strategia di social media marketing.

Essa è l’insieme di tutte le azioni adottate affinché la tua attività possa avere migliore visibilità sui social network.

Più è efficace questa strategia, maggiore sarà la visibilità del marchio. Di conseguenza aumenteranno le probabilità che gli utenti decidano di acquistare i tuoi prodotti o servizi.

In proposito, fai bene a leggere la nostra guida per imparare a promuovere i tuoi prodotti con il marketing online.

Chiaramente non è qualcosa da fare di getto, perchè tutto ciò che pubblichi sui social media deve essere parte di un piano ben definito.

Vediamo allora quali sono i passaggi da seguire per creare una strategia efficace per il tuo brand. Se hai un social media manager, puoi invitarlo a leggere questa guida, all’interno della quale troverà certamente spunti utili.

Cosa è il social media marketing?

cosa è il social media marketing

A questo punto è importante dare la definizione di social media marketing. Esso è l’insieme di tutte quelle azioni e strumenti che consentono ad aziende e clienti di comunicare.

Per questo motivo il social media marketing, ed in particolar modo il social media manager o chi per lui, ha il compito di pianificare e gestire la strategia di marketing e tutte le attività di comunicazione destinate ai canali social media.

Grazie al social media marketing le aziende possono ottenere interazioni di qualità con persone e potenziali clienti. Lo scopo è farli fidelizzare con il brand e migliorarne la notorietà (la cosiddetta brand awareness) e diventare così clienti.

Dunque parliamo di uno strumento soft che consente di creare una comunicazione efficace con gli utenti senza che questi percepiscano tali interazioni come dei tentativi di vendita.

Come hai gestito i tuoi account social fino ad ora?

come gestire i social network della propria azienda

Se fino ad ora non hai ottenuto i risultati sperati, probabilmente i tuoi canali social non sono stati sfruttati bene.

Ciò è vero soprattutto quando si lavora di getto senza stabilire degli obiettivi da raggiungere e soprattutto senza misurare l’efficacia di quanto adoperato fino a quel momento.

Inoltre, uno dei più grandi errori è quello di lavorare senza aver individuato prima il target di riferimento, ovvero il pubblico al quale ci si desidera rivolgere.

Dunque diciamo che per cominciare bene è indispensabile a monte partire da una strategia social media marketing ben precisa. Bisogna poi mettere a fuoco gli obiettivi che si desiderano raggiungere e individuare il target di riferimento; infine fare in modo che ogni azione possa essere misurabile e dunque migliorabile.

Solo dopo aver chiari questi concetti sarà possibile aprire i canali social e avviare la comunicazione con le persone.

Proprio il pubblico, che è il target di riferimento, è l’elemento attorno al quale ruota la tua strategia.

Dalle abitudini del tuo cliente tipo può infatti cambiare la tipologia di comunicazione da adottare, la frequenza con la quale pubblicare nuovi contenuti e quindi anche i risultati che è lecito attendersi.

Come definire correttamente il proprio piano?

come definire il proprio piano social per una strategia social media marketing che funzioni davvero

Per partire bene è necessario ragionare su determinate cose che consentiranno di rendere i propri account social un potente strumento di comunicazione e vendita.

Al contrario, procedere senza una strategia significa concedere alla concorrenza di conquistare una fetta di mercato più ampia.

Ecco di seguito i nostri consigli per definire al meglio la tua strategia social media marketing.

Mettere in pratica ogni consiglio ti permetterà di creare engagement con i tuoi contenuti, favorire le condivisioni da parte degli utenti e più in genere migliorare la tua presenza sui social.

Individua gli obiettivi

La prima cosa da fare è stabilire quale obiettivo si intende raggiungere tramite i social media.

Ogni azienda deve partire dai bisogni dei propri utenti e le soluzioni da offrire sotto forma di prodotti e servizi.

Stabilire degli obiettivi è importante anche per poter misurare nel tempo qual è il rendimento di quel che si investe su questo aspetto del web marketing.

Grazie ad una strategia ben definita sarà possibile coinvolgere un gran numero di utenti potenzialmente in target e fare in modo che questi decidano di acquistare i tuoi prodotti o servizi.

Ricorda inoltre che, sebbene il numero di like, commenti e condivisioni posso fare piacere, si tratta semplicemente di metriche che non per forza misurano effettivamente il successo dei tuoi sforzi sui social media.

Al contrario, devi fare attenzione al numero di nuovi clienti che arrivano tramite le piattaforme social, nonchè iscrizioni e contatti.

Fai una analisi di mercato

analisi di mercato e web marketing

Analizzare il mercato ti servirà ad avviare relazioni più proficue con i clienti in target, aumentare così le probabilità che essi possono decidere di acquistare da te ciò di cui hanno bisogno.

Diversi studi hanno infatti dimostrato che le persone tendono ad acquistare ciò di cui hanno bisogno prevalentemente in base all’influenza dei social media.

Ciò è vero non soltanto per i contenuti che pubblichi e che loro di conseguenza leggono, ma anche per il modo in cui rispondi quando vieni contattato o per la qualità dei tuoi interventi nei gruppi o post pubblici.

Richiedi un parere

Per capire se il modo in cui ti stai muovendo è quello giusto, o se ci sono dei correttivi da fare, hai necessariamente bisogno di un parere sincero.

Chiedi a quante più persone è possibile quello che è il loro parere sulla qualità ed incisività della comunicazione.

È importante infatti sapere se il tuo messaggio è pertinente e se arriva dritto al punto o meno.

Un altro buon metodo per avere opinioni sincere è quello di chiedere a chi è già tuo cliente se in qualche modo i tuoi canali social hanno influenzato le loro decisioni di acquisto.

Conosci il tuo pubblico

Sebbene tu pensi di conoscere bene il tuo pubblico ed il cliente tipo, a volte potresti avere delle sorprese.

Studiare minuziosamente il tuo pubblico ti consentirà di capire meglio quali sono i loro desideri e bisogni, consentendoti di affinare la tua strategia social.

Per carpire ogni segreto possibile puoi anche partecipare a conversazioni che avvengono su altri gruppi social e leggere le domande che pongono per intuire quali sono le loro necessità.

Questo tipo di analisi è fondamentale per poter mettere in piedi una strategia social media marketing adeguata.

Individua le buyer personas

Individua le buyer personas

Individuare le buyer personas è di fondamentale importanza per tutte le strategie di social media, e non solo.

Essi sono la rappresentazione del cliente ideale della tua azienda, e per questo hai bisogno di definire un loro identikit.

Qualsiasi tipo di prodotti o servizi venda la tua azienda, identificare la tua buyer persona è prioritario.

Per creare un identikit attendibile del tuo cliente tipo ci sono alcuni dati che devi raccogliere e analizzare. I più importanti sono:

  • Sesso ed età
  • Localizzazione geografica
  • Professione
  • Reddito
  • Tecnologie a loro familiari
  • Problemi e necessità
  • Traguardi che desiderano raggiungere

Concentrandoti sui loro problemi e necessità in relazione agli obiettivi che desiderano raggiungere, sarai in grado di interpretare i loro bisogni e aiutarli a centrare gli obiettivi.

Faresti bene anche a cercare di scoprire eventualmente quali difficoltà impediscono loro di acquistare i tuoi prodotti o servizi.

In questa maniera ti sarà molto più semplice delineare il profilo tipo del tuo cliente ideale; al tempo stesso potrai scartare quelli che in realtà non vuoi come clienti.

Riuscendo a rivolgerti direttamente ai tuoi clienti in target riuscirai a vendere e convertire molto di più.

Verifica i risultati sui social network

È utile effettuare una verifica periodica dei risultati che stai ottenendo sui tuoi canali social. Dovresti per questo fare un resoconto di tutte le piattaforme in cui la tua azienda è presente e i risultati fino ad ora ottenuti.

Quello che devi cercare di capire, su ogni singolo social network, è quanto e se il pubblico interagisce con i tuoi contenuti su ciascuna piattaforma.

Certamente fai bene ad effettuare questo tipo di lavoro anche per accertarti che i dati, le immagini ed eventuali infografiche siano sempre aggiornate e valide.

In alcuni casi potresti anche scoprire che continuare ad essere presente su uno specifico social potrebbe essere controproducente e dunque valutare la possibilità di eliminare quell’account.

Ottimizza i tuoi profili social

Questa è probabilmente la fase più delicata dell’intero processo. I tuoi account, i tuoi profili sui social, sono di fatto un biglietto da visita importantissimo.

I tuoi profili social necessitano per questo di essere arricchiti con dovizia di particolari. Includi allora tutto il testo che ritieni necessario per far comprendere subito chi sei e cosa fai. Aggiungi inoltre tutte le immagini che mostrino in maniera inequivocabile quali sono i prodotti o servizi che offri.

Fai bene ad inserire come immagine del profilo il tuo logo aziendale o una immagine che richiami inequivocabilmente alla memoria la tua azienda.

Fai questo tipo di controllo se hai dei canali social già attivi e aggiornali così da riuscire ad ottimizzarli. In linea di massima, ricorda di:

  • Compilare tutti i campi del profilo a disposizione
  • Scegli immagini che descrivano esaurientemente i tuoi prodotti o servizi
  • Pubblica immagini dalle dimensioni adatte per ciascuna piattaforma

In questa maniera avrai la certezza di avere ottimizzato bene ciascuno dei tuoi profili. Chiaramente ricorda che in ciascun profilo devi mettere bene in evidenza l’indirizzo del tuo sito.

“Spia” la social media strategy dei concorrenti

spiare le strategie social dei concorrenti

Analizzare la strategia social media marketing della concorrenza ti aiuterà a capire se stai andando nella giusta direzione o meno.

In questa maniera puoi capire quali sono i punti di forza degli altri e prendere spunto per i tuoi post.

Dunque devi cominciare dall’individuare chi sono i tuoi competitors e analizzarne i profili social su tutte le piattaforme. Noterai certamente cose buone e altre meno buone.

Quel che è importante per te è riuscire ad individuare tutte quelle strategie che ritieni abbiano portato a risultati interessanti e che dunque pensi possano essere replicate.

Crea un calendario editoriale

I contenuti da pubblicare vanno preparati per tempo e programmati.

È bene infatti non proporre nuovi contenuti occasionalmente e di getto, ma al contrario è necessario creare un apposito calendario editoriale così da sapere in anticipo cosa e quando pubblicare.

Grazie ad un calendario editoriale intuitivo da leggere e facile da modificare, potrai pianificare molto più velocemente tutte le tue attività sui social.

Su ciascuna data potrai inserire il titolo del contenuto, il testo, l’immagine che lo accompagnerà e la piattaforma sulla quale lo pubblicherai.

Dopo la pubblicazione potrai inserire anche il link che rimanda al post, così da averlo sempre pronto anche in futuro.

Sapere sempre in anticipo cosa pubblicherai, anche diverse settimane prima, è importante in quanto ti consente di non improvvisare e dunque di mantenere più alta la qualità dei contenuti.

Potresti infine suddividere in più aree il tuo calendario editoriale, così da poter distinguere facilmente le diverse piattaforme social sulle quali sei presente.

Cura i contenuti

I contenuti che scrivi hanno necessità di essere modellati sulla base della piattaforma in cui verranno pubblicati.

Un contenuto destinato a Facebook non può essere uguale ad uno pensato per Instagram. Su Instagram infatti, i contenuti più che al testo sono affidati alle immagini. Dunque per questa piattaforma devi pensare ad immagini particolarmente accattivanti o brevi video interessanti. Puoi farti un’idea visionando il nostro profilo Instagram.

Twitter invece è una piattaforma social meno adoperata in Italia rispetto Facebook, ma non per questo meno importante. Qui è dove le notizie passano per prima, sintetiche ma subito virali. Puoi quindi pubblicare si Twitter quei contenuti che desideri diventino immediatamente virali, ad esempio per le tue campagne di real time marketing. Trovi alcuni esempi in proposito sul nostro profilo Twitter.

Ricorda che, se dovessi avere difficoltà nel pubblicare su tutte queste piattaforme, puoi utilizzare gli strumenti di marketing automation.

Mantieni una continuità cromatica

Un errore da evitare, nel quale incappano molti, è quello di considerare le varie piattaforme come degli ambienti a sè.

È importante invece tenere a mente che bisogna mantenere una certa continuità visiva e cromatica su tutti i social. Il logo e l’immagine del profilo dovrebbero essere dunque gli stessi su tutte le piattaforme, così come i colori.

Impostare ad esempio la pagina Facebook con colori prevalentemente verdi e quella Twitter con prevalenza di arancione andrebbe a confondere gli utenti. Serve invece una sorta di continuità che consenta immediatamente di collegare quel determinato account al tuo brand.

I colori aziendali vanno dunque riportati in maniera uniforme su tutte le piattaforme, ciò consentirà inoltre di aumentare la riconoscibilità del marchio ed il senso di fiducia dei clienti.

Avvia le sponsorizzate

avviare campagne sponsorizzate per la propria pagina fa parte di una strategia social media marketing

Grazie alle campagne sponsorizzate, ovvero a pagamento, puoi dare massima visibilità a ciascun articolo che promuovi o contenuto che scrivi.

Chiaramente non è sufficiente pagare per la promozione del proprio post per avere la certezza che arrivino risultati interessanti. È importante infatti impostare bene la campagna e targettizzarla a dovere.

Devi quindi impostare correttamente gli interessi delle persone che saranno raggiunte dal tuo annuncio sponsorizzato, i loro bisogni, l’eventuale area geografica e altri dati demografici.

Più riuscirai ad essere preciso in questa fase, migliore sarà il ritorno sull’investimento.

Apporta eventuali correttivi

Quando avrai messo in moto la tua macchina dei social media, in realtà quello sarà soltanto l’inizio. Da quel momento in poi dovrai testare e modificare quel che non va.

Sperimentando puoi infatti riuscire a migliorare giorno dopo giorno l’efficacia dei contenuti che pubblichi sui social media.

In questa maniera potrai apportare le correzioni necessarie, oppure fare piccoli esperimenti social per capire cosa funziona e cosa no.

Fai dei sondaggi

I sondaggi sono un potente strumento al servizio del social media marketing, sebbene poco sfruttati.

Grazie sondaggi infatti, ogni azienda può capire cosa influenza il comportamento d’acquisto dei clienti in relazione alla strategia social adottata.

Puoi chiedere dunque ai tuoi fans, utenti della mailing list o semplici visitatori se le tue pagine social in qualche modo hanno avuto un’influenza sulla decisione di acquisto di uno dei tuoi prodotti.

Queste informazioni potrebbero rivelarsi preziose per te perché potresti sfruttarle per aumentare le vendite.

Le domande tipiche di chi non è sicuro della propria strategia social media

domande frequenti sulla strategia social media marketing da mettere in pratica

Chi non è sicuro al 100% di essere sulla strada giusta, e nutre dunque dubbi circa la strategia social media adottata, si pone tipicamente delle domande.

Queste mettono in evidenza la mancata conoscenza delle nozioni base sull’uso professionale dei social media, ma si può rimediare.

Basta infatti fare tesoro dei propri errori e applicarsi un pò per migliorare la propria strategia, rendendola vincente.

Ecco alcuni dei dubbi che spesso manifesta chi ha ancora bisogno di perfezionare l’approccio con il social media marketing:

Cosa devo pubblicare sui social?

Questa è tipicamente la prima domanda che si pone chi apre degli account social e desidera cominciare a pubblicare qualcosa.

La regola d’oro è di ricordare di non pubblicare tanto per pubblicare, ma farlo soltanto quando si ha veramente qualcosa da dire agli altri.

Cerca di non essere eccessivamente “autopromozionale”, perchè di solito gli utenti tendono a diffidare da questo tipo di contenuti.

Elogiare infatti in maniera sistematica ciò che si propone tende in realtà a sminuirlo, oltre che ad insinuare nel pubblico il sospetto che i prodotti o servizi in questione non siano poi così eccelsi o convenienti.

Prova invece a pubblicare contenuti realmente interessanti che riguardano l’ambito in cui operi. Potresti in questo modo essere visto dagli utenti come un vero esperto del settore, rivalutando così la loro percezione di ciò che proponi.

Con quale frequenza devo pubblicare i contenuti?

Non esiste una formula magica sulla frequenza di pubblicazione. In alcuni casi un post alla settimana è più che sufficiente, in altri no, anche in base alla piattaforma adoperata.

Facebook

L’algoritmo di Facebook, da qualche anno a questa parte, mostra i tuoi contenuti ad un numero limitato di followers. Parliamo del 4 o 5% dei tuoi followers, un numero veramente esiguo.

Per questo motivo su Facebook fai bene a pubblicare almeno un contenuto al giorno, così da aumentare la copertura organica.

Instagram

Su Instagram puoi pubblicare contenuti sfruttando due diversi canali: il feed e le storie.

Qui la copertura organica è maggiore e dunque ciò che pubblichi può essere visto da molte più persone, a patto che ogni post riesca ad invogliare gli utenti ad interagire con esso (ad esempio con un like o lasciando un commento).

Qui è importante mantenere costante la frequenza delle pubblicazioni per evitare di perdere followers. Non cominciare dunque a pubblicare in maniera forsennata se sai di non riuscire a mantenere a lungo quel ritmo.

Twitter

Twitter è un social che in Italia è adoperato prevalentemente a scopo informativo. Per questo motivo i contenuti che pubblichi qui hanno un decadimento rapido, già dopo poche ore.

In questo caso il consiglio è quello di mantenere una frequenza di pubblicazione piuttosto alta, anche 3 post al giorno, più un eventuale retweet.

LinkedIn

Linkedin è il social dei professionisti che vogliono relazionarsi con altri professionisti. Qui la qualità dei contenuti che si pubblicano è ancora più importante dato che da essa dipende la visibilità organica che gli viene assegnata.

Più un contenuto è interessante, più questo viene mostrato agli altri utenti. Il consiglio è quello di pubblicare almeno uno o due post al giorno, così da mantenere “viva” la propria presenza su questa piattaforma.

Puoi prendere esempio dai post che trovi sul nostro profilo LinkedIn.

Meglio pubblicare contenuti di solo testo o anche foto / video?

È stato ampiamente dimostrato che le immagini sono in grado di comunicare in maniera molto più rapida ed efficace rispetto il semplice testo.

Per questo motivo per attirare l’attenzione degli utenti è fondamentale accompagnare i tuoi post con interessanti immagini o video.

In particolar modo cosa preferire tra gli uni e gli altri? Tutto dipende dalle piattaforme che utilizziamo.

Certamente Instagram è il social più adatto alla pubblicazione di video, a patto che abbiano durata inferiore al minuto. Anche Facebook può dare degli ottimi risultati se si pubblicano contenuti video; Twitter e LinkedIn invece funzionano molto di più con le immagini.

Quel che è certo, è che i contenuti che si pubblicano hanno necessariamente bisogno di immagini che li accompagnino, dato che nessuno si sofferma a leggere un blocco di testo monotono e poco comunicativo.

Qual è il formato giusto per le immagini da pubblicare sui social?

È giusto porsi questo tipo di domanda, in quanto oggi la fruizione dei contenuti avviene da dispositivi che presentano display dalle dimensioni e forme differenti.

Dunque bisogna prestare grande importanza alla dimensione delle immagini che si pubblicano, se vogliamo fare in modo che esse siano perfettamente fruibili da tutti.

È da premettere che non esistono delle dimensioni perfette per qualsiasi tipo di social network; al contrario, tutto dipende proprio dalla piattaforma in esame.

Una foto che accompagna un post su Facebook dovrebbe avere dunque idealmente una dimensione di 1200 x 630 pixel per i contenuti orientati orizzontalmente. Quelli orientati verticalmente dovrebbero avere invece un altezza di 1800 px. Puoi vedere alcune applicazioni pratiche sulla nostra pagina Facebook.

Per quel che riguarda Twitter, le immagini che accompagnano un post dovrebbero avere dimensioni pari a 1024 x 512 pixel.

Su Instagram abbiamo invece diverse soluzioni: per il formato quadrato la dimensione minima è 600 x 600 pixel. Per il formato orizzontale la dimensione minima è 600 x 355 pixel; infine il formato verticale che ha dimensione minima 480 x 600 pixel.

Su LinkedIn, la dimensione consigliata per immagini che accompagnano i post sul profilo personale è di 520 x 220 pixel.

Dunque non esiste un formato standard che vada bene per tutte le piattaforme, ma dipende dal social in questione.

Chi gestirà la mia strategia social media?

Chiaramente non tutti possono occuparsi di tutto. Molto probabilmente sarai impegnato nel gestire altri aspetti del tuo business; per questo sentirai la necessità di delegare a qualcuno il compito di seguire gestire la tua strategia sui social.

Ci sono a tale scopo delle figure professionali, come il social media manager, che possono occuparsi di gestire la tua pagina o le tue pagine pubblicando post di valore per il tuo brand.

L’obiettivo comune è quello di rendere questi canali interessanti e attirare l’attenzione del pubblico; così facendo potrai convertire un maggior numero di persone in clienti e dunque generare vendite.

Ci sono anche diverse aziende che offrono servizi di questo tipo e che possano produrre per te post di qualità su qualsiasi argomento o business.

Dunque se sai già di non avere tempo a sufficienza da dedicare alle tue attività social, puoi tranquillamente delegare ad un professionista del settore che si occuperà per te dimettere a punto tutto questo.

Conclusione

Fare social media marketing può sembrare facile, ma dietro c’è tutto un lavoro di marketing e strategia. Senza di essa una azienda difficilmente può ottenere i risultati e la brand awareness desiderata.

Diventa dunque necessario creare una strategia social veramente efficace, che possa incuriosire e raggiungere veramente i clienti, per mezzo di contenuti interessanti sui canali più adoperati.

Inoltre bisogna sempre adoperare un pizzico di fantasia e creatività, elementi fondamentali di una strategia di social media marketing veramente efficace!

Camaloon usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Leggi la nostra politica dei cookie per saperne di più. Continuando nel sito stai accettando le condizioni. Grazie! Close